• Staff

Come scegliere le keyword giuste per il tuo business

Aggiornato il: lug 31


Scegliere le keyword giuste per posizionare la tua azienda online è uno dei primi e fondamentali step di una buona strategia SEO. Con le parole chiave più adatte puoi aumentare il traffico del tuo sito e la tua visibilità, per questo creare una lista di keyword è indispensabile.

Esistono alcune regole da seguire per riuscirci al meglio ed evitare il più possibile l’errore. Vediamo insieme come scegliere le keyword giuste e quali tool usare per riuscirci.





Nella SEO (ma non solo) le keyword sono delle “parole chiave” composte da una o più parole che vanno a formare la cosiddetta “query”, ovvero quello che l’utente ricerca su Google per ottenere informazioni su qualcosa.

La prima cosa da fare quando si ha a che fare con le parole chiave è provare a capire come l’utente interroga i motori di ricerca e quali sono le sue intenzioni di ricerca. Quindi, lo scopo principale del SEO copywriting è proprio individuare le keyword più adatte per fornire all’utente la risposta a quello che cerca.



Le keyword servono per farti trovare dagli utenti quando cercano le informazioni contenute sul tuo sito web. Per riuscire in quest’impresa occorre avere un sito ben posizionato nei risultati di Google, almeno tra le prime posizioni per le keyword individuate.

Per individuare le keyword che daranno una svolta al tuo business occorre studiare i vari termini usati da chi fa ricerche online e i contenuti del tuo sito web.


In base alle intenzioni di ricerca, possiamo dire che esistono 3 tipi di keyword:


  • keyword informazionali, le parole chiave che vengono digitate su Google per ottenere informazioni su qualcosa

  • keyword transazionali, le parole chiave digitate per fare un acquisto o scaricare un programma

  • keyword navigazionali, le parole chiave digitate per trovare qualcosa di specifico di cui non si ricorda il nome.


Esiste anche un altro modo molto utile per classificare le keyword, ovvero in base al “volume di ricerca”:


  • vanity keyword, sono quelle parole chiave generiche composte da 1 o 2 termini e che hanno molte ricerche mensili

  • keyword a coda media, sono parole chiave composte da 2 o 3 termini e hanno volumi di ricerca più bassi

  • keyword a coda lunga (long tail), sono parole chiave specifiche e composte da 4 o più parole, con pochi volumi di ricerca e poca concorrenza, per questo molto vantaggiose e convenienti.





Individuare le keyword pertinenti può portarti a ottenere buoni risultati online, quindi abbiamo pensato a qualche consiglio:


  • definisci il tuo scopo e i tuoi obiettivi di business prima di scegliere le keyword

  • scegli bene tra vanity keyword e long tail se vuoi avere più opportunità di comparire tra i primi risultati sui motori di ricerca

  • al momento di scegliere le keyword, mettiti nei panni dei tuoi potenziali clienti cercando sinonimi e parole più specifiche

  • concentrarti su ciò che ti distingue dalla concorrenza e sui criteri di ricerca dei tuoi utenti, poi occupati delle keyword

  • usa i tool giusti per la ricerca delle parole chiave, per ottenere dati interessanti sulla loro competitività.



Dopo aver scelto le keyword da usare, è importante iniziare a scrivere contenuti di qualità che contengano le stesse keyword selezionate.

Ecco dove dovresti inserire le tue parole chiave:

  • nei title delle pagine e nei sottotitoli

  • nelle description

  • nell’url del sito

  • nell’H1 principale del sito.

Le keyword devono essere inserite nel testo in modo naturale, cercando di evitare il cosiddetto keyword stuffing, ovvero l’abuso di parole chiave che potrebbe minare il significato del testo. Oltre alla keyword density, infatti, non bisogna tralasciare il keyword intent, ovvero l’affinità fra la parola chiave ricercata e il sito web che deve dare risposte utili all’utente.

Sicuramente l’uso delle parole chiave va pianificato e tutti i contenuti online devono essere coerenti con quelle scelte, in modo da rispondere a domande specifiche e da fornire informazioni puntuali su qualcosa.



Ecco come trovare le keyword più giuste per la SEO e la SEM:

  • controlla le keyword attualmente contenute sul tuo sito

  • controlla quali contenuti del sito soddisfano le ricerche dei tuoi prodotti/servizi e pensa a come potresti migliorare quei contenuti

  • evita parole con significati multipli che possono traviare l’utente

  • punta sulle long tail (keyword a coda lunga) e non su quelle troppo competitive

  • fai dei test chiedendo alle persone come cercherebbero il tuo sito web

  • definisci la keyword centrale e quelle correlate per ciascuna pagina di destinazione.




Le keyword permettono di ottimizzare un contenuto per il web, ma nello specifico in che modo lo fanno? Vediamolo insieme:

  • guidano gli utenti nella navigazione del sito

  • aiutano a trovare nuovi clienti intercettando le query specifiche

  • migliorano gli altri elementi del sito (immagini, url, titolo, descrizione, ecc…)

La ricerca delle keyword può rivelarsi un lavoro lungo e complicato, ma con la giusta tecnica e l’immedesimazione con l’utente sarà tutto più semplice.

Un elenco di keyword è il punto di partenza, poi sarà utile dividerle in base alla lunghezza o al livello di relazione con il tuo business.



Alcuni siti si posizionano su Google per keyword non presenti nel testo del sito grazie a parole chiave secondarie che lo stesso Google ha desunto scannerizzando i contenuti del sito e analizzando il search intent degli utenti.

Queste keyword sono effettivamente utili per il tuo business perché sono affini al contenuto della pagina. Ottimizzare spesso i contenuti del sito e monitorare i risultati delle pagine in SERP è utile per migliorare la presenza online (leggi anche come fare content marketing per il tuo business).



La SERP di Google può aiutarti a costruire la tua lista di parole chiave, infatti quando fai una ricerca compaiono i suggerimenti e le keyword correlate a quella inserita.

Questa piccola accortezza permette di scovare le long tail, le keyword di nicchia che spesso funzionano di più.

Anche lo studio dei competitor può aiutarti a creare la lista di keyword e valutare le prestazioni della concorrenza. Altre informazioni utili sono il ranking del sito in base a una specifica keyword o il CPC (costo per clic).



La scelta delle keyword è uno dei primi passi da compiere in una strategia di marketing solida ed efficace che punti ad aumentare la visibilità e il traffico verso il sito e non solo: le giuste parole chiave sono dei veri e propri punti di ancoraggio per migliorare la navigazione, sono una calamita per trovare nuovi clienti e possono migliorare anche la parte visual del sito (dai anche un’occhiata all’articolo su come acquisire nuovi clienti).

Quello delle keyword non è un lavoro svolto una tantum, ma un’attività in continuo mutamento che va rinnovarla con regolarità, dal momento che tutto ciò che è online e digital corre molto veloce ed è soggetto ai mutamenti dei vari algoritmi.


Contatta Traction, ti aiuteremo a costruire la tua strategia di marketing, dalla ricerca delle keyword ai tool di marketing automation, per migliorare le prestazioni della tua azienda e incrementare le conversioni.

23 visualizzazioni

Se pensi che non stai crescendo abbastanza velocemente, se hai bisogno di un Traction Tool o di un Traction Manager: Contattaci!

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità del mondo Digitale e sulle ultime dalla famiglia Traction: Iscriviti alla Newsletter!

INFO

Traction Management s.r.l.
P.Iva 14194601002 

REA RM 1506065
 

Sede Legale:

Via Val Di Lanzo, 113
00141 - ROMA 

Ufficio 1:

Via Ludovisi, 35

00187 - ROMA

Ufficio 2:

Viale Angelico, 86

00195 - ROMA

CONTATTI

Telefono e whatsapp:
+39 392.2764524

Sito Web:

www.tractionmanagement.it

 

E-mail:
info@tractionmanagement.it

  • https://www.facebook.com/tractionman
  • https://www.linkedin.com/company/tra
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle

© 2017-2019 All Rights Reserved