• Staff

Customer Acquisition Manager: chi è e cosa fa



Scopri tutto sulla figura del Customer Acquisition Manager, cos’è l’acquisizione clienti e cosa fa il responsabile dell’acquisizione clienti all’interno dell’area marketing di un’azienda. Conosci il nostro Head of Marketing Acquisition, il Dott. Bruno Quadrelli in questa intervista esclusiva! Vuoi sviluppare il tuo commercio online con nuovi clienti ma non sai come fare customer acquisition?

Vuoi scoprire di cosa si occupa un esperto di acquisizione clienti per il marketing digitale?

Questo è proprio l’articolo giusto per te!


Scopri tutto sul settore del marketing che riguarda la customer acquisition e leggi l’intervista al nostro giovanissimo Head of Marketing Acquisition, il Dott. Bruno Quadrelli. Scoprirai la sua storia, come è diventato responsabile di acquisizione clienti, cosa fa e tanti consigli per capire se è il lavoro che fa per te.


L’acquisizione dei clienti è l’attività di marketing che consente di aumentare il numero di clienti di un’azienda. Questa attività include tutti i metodi utili alla ricerca di nuovi clienti, sia online che offline.

Alla base di ogni campagna di customer acquisition c’è una strategia ben delineata, in base all’obiettivo e ai canali utilizzati.


Per fare acquisizione clienti online bisogna innanzitutto creare una strategia per raggiungere il target obiettivo, cioè tutti i clienti che si desidera raggiungere.


Generalmente l’obiettivo di una strategia di acquisizione è la lead generation, cioè la creazione o l’aumento dei lead dell’azienda, intesi come potenziali clienti che mostrano interesse, a vari livelli, nei confronti di un prodotto o servizio aziendale. In molti casi, però, accade che nella ricerca di nuovi lead venga generato un cliente.


In seguito, bisogna definire i canali attraverso il quale si vuole raggiungere il potenziale cliente, per trasformarlo in lead. Per farlo, bisogna conoscere anche le metriche dell’acquisition marketing, per contenere i costi ma avere il massimo dei risultati.


Le fasi di una strategia di acquisizione sono:

- identificazione di nuovi clienti

- raccolta dati sui lead utili a contattarli

- creazione di un funnel: step che un lead deve percorrere prima di diventare un cliente acquisito

- definizione dei canali di acquisizione

- definizione dei costi di acquisizione

Per scoprire tutto sul mondo del customer acquisition nel marketing, leggi il nostro articolo.



I canali per fare customer acquisition sono tantissimi e possono sfruttare l’online o gli strumenti tradizionali.


I canali più famosi offline sono sicuramente le telefonate e la posta tradizionale, usati spesso da aziende di telecomunicazioni o enti di beneficenza.

Per quanto riguarda i canali online, invece, possiamo considerare le piattaforme di advertising (come quelle offerte da Google), la SEM, i social media come Facebook e Instagram, e-mail, content marketing, annunci display e molto altro.



Ma parliamo finalmente della figura che all’interno di una agenzia di comunicazione o dell’area marketing delle aziende si occupa di customer acquisition.


Il responsabile dell’acquisizione clienti si occupa di gestire i clienti potenziali (lead) e le richieste generate dal marketing. Si occupa di gestire la relazione tra l’advertising e il CRM (customer relationship management).


Per chi non lo sapesse, il CRM è il processo aziendale per cui un’organizzazione gestisce tutte le interazioni con i clienti potenziali ed effettivi, in genere utilizzando l’analisi dei dati raccolti sugli stessi per studiare grandi quantità di informazioni.

Il compito fondamentale del customer acquisition manager è la creazione di schermi ordinati per la gestione di grandi volumi di dati e di richieste da parte di clienti o lead.



Abbiamo intervistato l’Head of Marketing Acquisition di Traction, Bruno Quadrelli, per dare dei consigli a tutti quelli che vogliono imparare a gestire l’acquisizione dei clienti.

Classe ’92, di origini sicule, il Dott. Bruno Quadrelli lavora a Roma come esperto di acquisition online.



“Mi occupo di acquisizione, creo campagne di customer acquisition online e di tutti gli aspetti del marketing digitale. Creo software gestionali su Excel e gestisco piattaforme per il controllo di campagne multicanale e di CRM, unificati in una piattaforma. Excel è la mia passione”.



“Non ho fatto studi specifici per diventare un marketer. Ho studiato prima Economia alla LUISS, poi Management dell’innovazione, che aveva delle classi dedicate ai temi digitali.

In seguito, ho lavorato per una start up in cui mi occupavo di marketing. Da quel momento mi sono trasferito nel mondo del digital marketing.

Tre anni fa sono entrato in Traction, ho iniziato come Expert di acquisition e pian piano sono cresciuto sempre più, fino a diventare socio.”



“Le competenze fondamentali per me sono: saper comunicare in modo efficace, essere analitici e essere creativi.”


“La prima cosa è avere una conoscenza approfondita di Google Ads e Facebook Ads, perché sono alla base del mio lavoro, ma in generale anche di tutti gli strumenti della Suite Google, in particolare Google Analitics e MyBusiness.

Poi, bisogna saper usare la grafica, per creare progetti che catturino l’attenzione e saper scrivere i testi in modo efficace.

Per il mio lavoro è importante saper usare Excel, quindi creare ed analizzare report d’analisi, per capire cosa va o meno nei “numeri”. È importante avere una mentalità trasversale, per raggiungere il massimo delle prestazioni grazie ad un’interpretazione corretta dei dati.”



“Se vuoi fare questo lavoro devi impegnarti e prestare molta attenzione sia al contesto che al tuo cliente: ogni azienda ha esigenze specifiche, è riduttivo pensare a una strategia universale per tutti.

È importante tenersi aggiornato sulle ultime novità, sulle tendenze e, soprattutto se si è agli inizi, essere curiosi e allenarsi costantemente ad utilizzare le varie piattaforme e programmi dedicati.

Ma attenzione, il marketing non si fa sulle piattaforme di advertising, ma fuori le piattaforme stesse. Se una campagna è pensata bene, funzionerà a prescindere dalle piattaforme, mentre creare un post e poi sponsorizzarlo non servirà a nulla e i tuoi soldi andranno sprecati.”



“Un progetto interessante che sto seguendo è per l’azienda Rome Business School, uno dei più longevi della nostra azienda che ci ha portato tante soddisfazioni. Abbiamo portato l’azienda dal generare meno di 100 lead al mese a circa 2000, con risparmi enormi e fatturato alle stelle.

Per noi è un grande traguardo, perché il progetto non riguarda solo il marketing, ma anche a tutte le parti della business intelligence e marketing automation. Lavorare con questa grande realtà mi ha insegnato molto.”




Affidati al team di Traction, contattaci e creeremo la strategia più adatta per il tuo business!


✉️ info@tractionmanagement.it

📞 392 2764524

51 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti