• Prof. Pier Francesco Geraci

Google Ads per la tua startup: come funziona e quando usarlo


Google Ads è la piattaforma relativa alla pubblicità di Google. Gli esperti di marketing amano utilizzare Google Ads per vari motivi, tra i quali la possibilità di raggiungere un target altamente specifico, e per la scalabilità, dati gli elevati numeri di ricerche effettuate su Google ogni giorno, oltre 2,3 milioni di ricerche al secondo.


Quando si effettua una ricerca su Google, la maggior parte delle volte appariranno come primi risultati della SERP (search engine results page) degli annunci. Questi sono riconoscibili dalla scritta “annuncio” sopra il post. Tutti i risultati che appaiono al di sotto degli ads sono i post organici.


Un altro servizio offerto da Google è Display Ads. Display Ads è un servizio di advertising per le aziende che aderiscono al Google Display Network. Gli ad sul Display Network possono essere in formato di testo, immagine, video e possono essere targettizzati in maniera differente.


Google Ads è un servizio perfetto per aumentare il numero di lead e clienti. Google Ads ti permette di concentrarti sulle persone che stanno cercando ciò che offre la tua azienda. Questo significa che potrai anche continuare a migliorare e raffinare le tue ricerche in modo che solo le persone che vogliono comprare i tuoi prodotti o servizi siano inviate ai tuoi siti web attraverso questa piattaforma.


È possibile targettizare facilmente le campagne per concentrarsi su specifici tipi di utenti online. Per esempio, è possibile indirizzare le persone in base alla posizione, al tipo di dispositivo che stanno utilizzando e al sito web a cui stanno accedendo.

Puoi anche impostare il tuo budget per aree specifiche di una campagna. Per esempio, puoi impostare budget giornalieri e limiti sull'importo che sei disposto a spendere in clic per specifiche parole chiave.


È inoltre molto facile analizzare l'andamento e i risultati delle tue campagne perché è possibile visualizzare sul dashboard tutte le informazioni relative a ogni campagna, come gli annunci cliccati, le parole chiave che i visitatori del sito hanno inserito e il costo per clic.


Google Ads funziona come un’asta. Chi offre di più su una parola chiave vince l’asta, e come risultato apparirà al primo posto nei risultati di ricerca di Google. Chi offre meno apparirà al secondo e terzo posto.

Una strategia per chi non vuole spendere soldi su Google Ads è quella dell’ottimizzazione SEO (Search Engine Optimization).

Il costo di Google Ads varia in base a una serie di fattori, tra cui la competitività delle parole chiave scelte, del settore, la posizione geografica, la qualità delle campagne pubblicitarie e altro ancora.



Se le parole chiave da te scelte hanno poca competitività e un grande numero di ricerche, la situazione è ideale per utilizzare Google Ads. Per controllare la competitività delle keywords è consigliabile utilizzare tool come Ubersuggest, SEMrush o Google Keyword Planner.

Se il tuo è un business locale, utilizzare Google Ads potrà portare grandi benefici alla tua azienda. Ormai le persone utilizzano sempre di più Google per cercare un nuovo ristorante, il veterinario più vicino, o un negozio di vestiti eleganti per le migliori occasioni.

Per imparare di più su come ricercare le keyword per il tuo business ti consigliamo questo articolo.

Se il tuo business è incentrato su parole chiave molto competitive, come per esempio i prestiti, la moda o le assicurazioni, probabilmente non sarà molto conveniente investire in Google Ads. Un’eccezione a questa regola può verificarsi, come detto prima, quando si lavora in ambito locale.


Se il tuo ambito lavorativo non è molto ricercato su Google, allora non ha molto senso investire in pubblicità, dato che sarebbe soltanto uno spreco di soldi. Per controllare i volumi di ricerca delle keywords ti ricordiamo di utilizzare tool come SemRush o simili.


Non ha molto senso utilizzare Google ads anche quando il ricavo per ogni visitatore del tuo sito è molto basso. Solitamente non è molto consigliato utilizzarlo per i blog o siti di notizie; mentre è molto più consigliato per siti che vendono prodotti, come ad esempio e-commerce.


Provare a utilizzare Google Ads non è mai una cattiva idea. Per cominciare ti consigliamo di lanciare qualche campagna con piccoli budget e monitorare attivamente i risultati.


In caso la tua “campagna test” abbia dato buoni risultati, ti consigliamo di continuare a utilizzare Google Ads, magari affidandoti a professionisti del settore come noi di Traction.




Se ti interessa migliorare le tue campagne di Google Ads, contattaci subito

✉️ tools@tractionmanagement.it

📞 392 2764524

20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti