• Prof. Pier Francesco Geraci

Newsletter: cos’è e come farla bene per il tuo business

La newsletter è fondamentale per una buona strategia digitale. Scopri cos’è una newsletter e come realizzarla in modo efficace per una strategia di marketing. Scoprirai tutti i benefici di una newsletter e i migliori programmi per creare le tue newsletter in maniera gratuita.

strategie marketing per natale business

Vuoi sapere cos’è una newsletter e come utilizzarla nella strategia digitale per il tuo business?

In questo articolo troverai tutto sulla newsletter, come farla (anche gratis) e come scriverla in modo semplice ma efficace. Scoprirai anche i benefici che una newsletter può portare all’azienda, le differenze tra newsletter e DEM e tutti i programmi che ti permettono di gestire la creazione, l’invio e la stesura del tuo bollettino aziendale.


La newsletter è un bollettino informativo inviato da un’azienda, un ente o un gruppo di lavoro tramite posta elettronica a clienti, partner, investitori e utenti iscritti.

Ma quando inviare una newsletter? Di solito è inviata periodicamente, con una frequenza di invio che dipende dalle esigenze aziendali: infatti, può essere inviata ogni settimana, mese o in occasioni speciali, a discrezione dell’azienda.

La newsletter è usata dalle aziende per avere un rapporto continuativo con gli utenti. Sono inviati aggiornamenti su promozioni, novità, iniziative e successi aziendali.

I destinatari sono inseriti nella lista degli “iscritti alla newsletter”, in cui ci sono tutti coloro che hanno fornito volontariamente il proprio indirizzo e-mail alla società.

Gli indirizzi di posta elettronica sono reperibili in vari modi, sia online che offline: si possono ottenere di persona, durante un evento o per compilazione di un questionario, ma anche online, sotto sollecitazioni dell’azienda o tramite un form di iscrizione sul sito.


Molto spesso la newsletter viene confusa con la DEM (direct e-mail marketing), un altro strumento di marketing digitale molto utilizzato.

I due strumenti hanno in comune il fatto che entrambi sfruttanocome canale la posta elettronica, ma ciò che differisce tra le due è lo scopo.

La DEM ha una finalità prettamente commerciale: può essere utilizzata durante la fase di conversion o retention, ma ha come scopo una transazione economica. Per questo motivo, è inviata in momenti specifici ed è connessa a una landing page, attiva in determinati momenti.

La newsletter, invece, ha finalità informativa ed è a cadenza periodica. Questo strumento di marketing è utile per mantenere un contatto continuo e, allo stesso tempo, per creare valore all’utente in forma gratuita. Generalmente rimanda al sito o sui canali social.

Per avere maggiori approfondimenti sulla differenza tra le newsletter e DEM consulta questo articolo sul blog.




newsletter cos'è e a cosa serve


Abbiamo già detto che la finalità di una newsletter è l’informazione all’utente. Ma in un’azienda a cosa serve una newsletter, se non fa fatturare?

La newsletter ha varie funzioni, tutte troppo utili alla tua azienda per non approfittarne.

Uno degli aspetti fondamentali riguarda la possibilità di avere un contatto continuo con i clienti, ma anche a fornire un aggiornamento sulle attività in corso o svolte con successo a investitori, partners e fornitori, per tenere vivo il loro interesse nei confronti della tua azienda.

Altro aspetto da considerare è la capacità di fidelizzare i clienti iscritti alla newsletter, che saranno propensi a parlare bene del tuo brand, creando un passaparola positivo. Per questo motivo, è importante inviare contenuti che creino valore per chi legge, che siano interessanti e piacevoli da sfogliare.

Infine, le informazioni inserite nella newsletter potrebbero essere utili all’utente o, addirittura, essere per lui un’occasione. Ecco che la newsletter veicola gli utenti alle varie parti del sito descritte dalle sezioni che compongono la stessa, generando traffico e opportunità di vendita.

Tutti i lati positivi elencati risultano maggiormente rilevanti se si pensa al fatto che la spesa per la creazione di una newsletter prevede costi davvero bassi e facilmente gestibili.


Per scrivere una newsletter efficace bisogna per prima cosa inserire un contenuto che il lettore considera utile e interessante.

Molto spesso le newsletter sono utilizzate dalle aziende per dare aggiornamenti sulle ultime novità: approfitta di questo strumento per indicare proposte di lavoro, traguardi aziendali, iniziative, pillole su vari temi e non dimenticare di inserire il collegamento o una call to action ad ogni elemento citato alla sezione del sito o social.

La newsletter può avere lunghezza variabile, scegli un linguaggio adatto al target e sii conciso e breve nella spiegazione dei vari argomenti.


Ecco gli elementi fondamentali da curare per scrivere una newsletter efficace.


· Oggetto: è il primo punto di contatto col target. Per ottenere un buon tasso di apertura non superare i 15 caratteri e cerca formule che suggeriscano urgenza o scarsità (es. “ultimi posti rimasti”, “ultimi giorni disponibili”)

· Destinatari: inserisci la lista di destinatari iscritti alla tua newsletter

· Template: scegli per le tue newsletter un template per la visualizzazione. Noi ne consigliamo uno responsive che si adatta allo schermo dei vari device sul quale verrà letta.

· Header: una volta scelto il template bisogna strutturare il contenuto della newsletter. L’header è la parte in alto della newsletter e contiene il logo dell’azienda.

· Body: è il corpo della newsletter in cui inserirai il testo, foto, link e collegamenti

· Footer: è la parte bassa della newsletter in cui inserire informazioni sull’azienda. Questa sezione deve contenere anche il tasto “unsubscrive” per la disiscrizione alla mailing list.


Per aiutarti nella stesura di una newsletter e per la procedura di invio al tuo target, ti consigliamo una serie di programmi per newsletter utili da utilizzare.

Tra i più utilizzati ci sono Mailchimp, Mailup e Sendinblue, gratuiti e utilizzabili via web.

Per la nostra azienda noi usiamo autocust, il tool di marketing automation che utilizza un approccio omnichannel per gestire le comunicazioni con i clienti su più canali.

Oltre alla funzione di messaggistica su tutti i canali, ha una sezione di content editing, permette e agevola la creazione di campagne marketing e protocolli di conversion e retention.


Vuoi migliorare le tue performance? Affida il tuo business ai nostri professionisti di Traction e mettiti subito in contatto con noi cliccando qui!

Oppure sfrutta la nostra piattaforma omnichannel e scegli tu come contattarci, basta cliccare qui! 👈🏽


✉️ tools@tractionmanagement.it

📞 392 2764524

33 visualizzazioni0 commenti