• Staff

Ottimizzazione SEO: linee guida per principianti

Aggiornato il: 9 nov 2020


Cosa significa ottimizzare un sito in ottica SEO? Con il termine SEO si intende ‘’Search Engine Optimization’’, vale a dire l’ottimizzazione per i motori di ricerca. Grazie a delle tecniche è possibile migliorare il posizionamento di un sito web nella SERP e ciò consente di aumentare il traffico e la visibilità sul proprio sito web.

Se sei un principiante segui le linee guida, suggerite da noi di Traction, che ti aiuteranno a indicizzare il tuo sito su Google!

ottimizzazione-seo-linee-guida


L’ottimizzazione SEO è caratterizzata da tecniche finalizzate ad aumentare la visibilità di un sito web, migliorandone il posizionamento tra i risultati organici di un motore di ricerca. Google svolge un ruolo importante: è un motore di ricerca che ha lo scopo di categorizzare i siti web, analizzandoli e mettendoli a disposizione dell’utente.

La strategia di ottimizzazione SEO si suddivide in due categorie che si completano a vicenda per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca: On-page: attività svolte all’interno del sito web

Off-page: attività da cui deriva la popolarità del sito web



Esistono molteplici attività per ottimizzare un sito e per le quali sono disponibili numerosi strumenti e tecniche. Ecco alcune attività che puoi esercitare sul tuo sito per posizionarlo al meglio su Google:


Ottimizzazione SEO della struttura del sito e dell’URL

• Ottimizzazione del codice HTML, CSS e Javascript

• Ottimizzazione dei contenuti e delle immagini


È necessario ottimizzare anche i link definiti come:

- interni al sito: servono a creare collegamenti tra pagine contenute all’interno della stessa categoria.

- link building, ossia link esterni al sito utili per migliorare la rete di relazioni (leggi qui per saperne di più, abbiamo scritto un intero articolo dedicato a questo!)




logo ristorante digital marketing



L'obiettivo dei siti web, in particolari gli e-commerce, e dell'ottimizzazione SEO è quello di comparire tra i primi risultati di ricerca quando un utente digita una specifica keyword. Il blog, costituito da articoli, è uno degli strumenti di posizionamento più validi. Sono da considerare tre elementi fondamentali nella redazione di un articolo:

  1. < Title Tag > è il fattore on-page più importante in assoluto e deve essere posizionato all’interno dell’head (vi consigliamo di utilizzare il plugin Yoast). Deve iniziare con la keyword principale.

  2. < Meta Description > è una preview del contenuto della pagina web e deve essere persuasiva e contenere una call to action perché questo contribuisce al CTR. Deve essere simile all’abstract e occorre inserire la keyword principale (diluita e non all’inizio).

  3. URL: è una stringa di testo che identifica l’indirizzo di una determinata risorsa presente sul web e rappresenta uno dei primi fattori che verranno visti sia da Google che dagli utenti.

Se ti stai chiedendo da dove iniziare ecco alcuni semplici passaggi da seguire per organizzarsi al meglio! Innanzitutto devi redigere un piano editoriale (detto anche ‘’ped’’) stabilendo: - data di programmazione - la categoria dell'argomento - il titolo

- le tempistiche di realizzazione

- budget (se hai intenzione di sponsorizzare l'articolo)


Occorre postare con regolarità e frequenza sul blog, creando un calendario editoriale da rispettare, altrimenti la crescita del sito web sarà compromessa.


Prima di iniziare devi stilare una struttura:

[H1]

P

[H2]

P

[H3]

P

L'articolo, infatti, è composto principalmente da: - Tag < H1 > = Titolo principale - Tag < H2 > = Titoli delle sezioni principali - Tag < H3 > = Titoli delle sottosezioni - P = paragrafo


grafico performance digital marketing ristorante miglioramenti ottimizzazione


Per ottimizzare un articolo in ottica SEO occorre scegliere le keyword, che possono essere principali o secondarie e servono per aumentare il traffico e la visibilità del sito. Risulta indispensabile inserire la keyword principale: - nella prima riga dell’abstract - nella prima riga del primo paragrafo - tra le prime 50/100 parole - nella prima parola del tag <h1>


Per sapere come scegliere le giuste keyword, clicca qui e scopri come fare!



Per favorire la velocità di caricamento occorre ottimizzare le immagini, come? Inserendo la keyword nelle seguenti sezioni: nome file, didascalia, descrizione, title dell’immagine.


Un altro modo per velocizzare il caricamento del sito è seguire alcune istruzioni riguardo le immagini:

- dimensioni foto: 650x488 px

- formato jpeg

- comprimere la foto senza perdere qualità

- rinominare le immagini con parole chiave


In ottica SEO, Google premia l'inserimento della descrizione delle immagini per i non vedenti: il cosiddetto tag alt.



Per ottimizzare un sito in ottica SEO, segui i nostri consigli e potrai vedere come il tuo sito raggiungerà risultati incredibili! - essere CCC: coerenti, coincisi e chiari - usare sinonimi

- densità delle keyword massima del 3-5%

- formulare frasi brevi (non più di 40 parole), limitando l’uso del gerundio

- usare un tono conversazionale (solitamente viene utilizzata la prima persona singolare e viene dato del tu: io a te).

Contatta Traction per una consulenza e scopri di cosa hai bisogno e cosa ti manca per acquisire contatti di valore. Ti aiuteremo a costruire la tua strategia di marketing e a migliorare le prestazioni della tua azienda!

199 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti